Vai al contenuto

1. Le regole basilari del pandunia

Queste sono le regole basilari della lingua pandunia. Più avanti in questo documento saranno descritte più dettagliatamente.

(1) Parole globali

Il pandunia è una lingua globale in modo imparziale. Le parole internazionali che utilizza il pandunia sono prese in prestito da tutte le parti del mondo. Queste vengono adattate alla pronuncia e all'ortografia del pandunia. Viene riconosciuta una parola di base e da questa si possono costruire parole addizionali come si vedrà alla regola 10.

(2) Spelling e pronuncia

Lo spelling è semplice e regolare. Ogni parola si pronuncia esattamente com'è scritta. Ogni lettera e ogni combinazione di lettere indicano sempre lo stesso suono.

(3) Accento tonico regolare

Le parole di base sono accentate sulla vocale che precede l'ultima consonante della parola, p.es. háu ('buono'), dúnia ('mondo'), báshe ('lingua'), amén ('amen'). L'accentazione delle parole composte si basa invece sull'accento delle diverse parole che le compongono: il componente principale riceve l'accento primario, mentre gli altri possono presentare un accento secondario, p.es. trabáshe ('tradurre'), dúnialìsme ('globalismo'), bàshe skóla ('scuola di lingue'). L'accento primario è qui indicato con un accento acuto (á) e il secondario con un accento grave (à).

(4) Pronomi

I pronomi personali sono:
mi io, tu tu, da egli/ella/esso, vi noi, yu voi, di essi/esse.

I pronomi possessivi sono:
mi se mio, tu se tuo, da se suo, vi se nostro, yu se vostro, di se loro.

I pronomi interrogativi sono: kua cosa o chi, kua se di chi.

(5) Sostantivi

I sostantivi possiedono solo una forma, immutabile. La loro forma non è modificata a seconda di numero, genere o caso. Il numero è indicato dai numerali e dalle parole di quantità. La loro funzione è indicata dall'ordine delle parole o da una preposizione.

(6) Numerali

I numeri cardinali sono:
0 siro, 1 un, 2 du, 3 tri, 4 for, 5 faif, 6 sixe, 7 seven, 8 eite, 9 nain, 10 ten.
Dopo il dieci: 11 ten un, 12 ten du, 13 ten tri, ecc.
Decine: 20 du ten, 30 tri ten, 40 for ten, ecc.
Centinaia: 100 un hunde, 200 du hunde, 300 tri hunde, ecc.
Migliaia: 1000 un tauzen, 2000 du tauzen, 3000 tri tauzen, ecc.

Il modo di costruire i numeri ordinali è posizionare il numero cardinale dopo il sostantivo.

parte un – parte prima (la prima parte)
parte du – parte seconda (la seconda parte)
parte tri – parte terza (la terza parte)

(7) Modificatori

L'aggettivo e l'avverbio hanno la stessa forma. L'aggettivo precede il sostantivo che modifica e l'avverbio precede il verbo che modifica.

un rapid loga – Una parlata veloce.
tu rapid loga. – Tu parli velocemente.

(8) Verbi

Il verbo non si coniuga in base a persona, numero o tempo. Il tempo si indica con i verbi ausiliari:

  • bi indica un'azione in corso.
  • haf indica un'azione completata il cui risultato ha un effetto sulla situazione presente.
  • did indica un'azione completata che non ha connessione con la situazione presente.
  • vil indica un'azione futura.

(9) Ordine delle parole

L'ordine delle parole è soggetto-verbo-oggetto (SVO). Quest'ordine viene usato sia nelle affermative sia nelle interrogative.

Una frase passiva si costruisce con l'aiuto del verbo ausiliario passivo be. In alternativa è possibile utilizzare la costruzione con il pronome impersonale von.

pandunia be loga. – Il pandunia è parlato.
von loga pandunia. – Si parla il pandunia.

Nella struttura a incastro, il complemento oggetto del verbo transitivo rappresenta a sua volta il soggetto del verbo seguente.
mi plis tu loga pandunia. – Ti chiedo di parlare il pandunia. (lett. 'Chiedo (a te che) tu parli il pandunia.')

I pronomi possono essere omessi quando sono ovvi o ridondanti.
mi plis tu loga pandunia.plis loga pandunia.
– Per favore parla il pandunia.

(10) Costruzione delle parole

In pandunia le parole cambiano solo quando cambia il loro significato reale. Le parole non cambiano forma, invece, quando possiedono una diversa funzione grammaticale. Le parole composte sono create combinando gli elementi che le formano. La parola principale si trova alla fine.

posta ('posta') + kase ('scatola') = posta kase ('cassetta delle lettere')