Vai al contenuto

10. Da dove vengono le parole del pandunia?

Principi

La gran parte delle parole del pandunia sono già internazionali - almeno in alcune parti del mondo! I tre criteri-chiave per scegliere le parole del pandunia sono:

  • Parità : Le parole sono prese in prestito in modo equo dalle diverse regioni del mondo. In pratica ciò significa che le parole del pandunia vengono dalle lingue di Afria, Asia, Europa e America.
  • Prevalenza : Si preferiscono parole ampiamente diffuse. Più persone conoscono la parola, meglio è.
  • Semplicità : Si preferiscono le forme con la pronuncia più semplice.

Culture del mondo

Nel suo articolo A Universal Interlanguage: Some Basic Considerations Hartmut Traunmüller suddivide il mondo in quattro sfere culturali principali. Le lingue parlate all'interno di una certa sfera culturale condividono parole (prestiti e calchi) e concetti culturali.

  1. La sfera culturale euro-americana
    • Questa sfera include l'intera Europa, l'America, l'Australia e altre regioni più piccole.
    • Le lingue dell'Occidente sono state fortemente influenzate dal greco e dal latino e, in tempi più recenti, dal francese e dall'inglese.
  2. La sfera culturale afro-asiatica (o islamica)
    • Questo gruppo include le lingue di aree in cui l'Islam è la religione principale.
    • Si estende dalla costa atlantica dell'Africa alle isole nel pacifico dell'Indonesia e delle Filippine.
    • Le lingue di questa sfera culturale sono influenzate dal persiano e soprattutto dell'arabo, che è la lingua del Corano, il libro sacro dell'Islam.
  3. La sfera culturale dell'Asia meridionale (o indiana)
    • Questa sfera include il popoloso subcontinente indiano, l'Indocina e altre regioni
    • Le lingue classiche di questo gruppo sono il sanscrito, il tamil e il pāli
    • Il vocabolario indiano è stato diffuso dall'induismo e soprattutto dal buddismo in Asia e in altri luoghi.
  4. La sfera culturale dell'Asia orientale (o cinese)
    • Questa sfera culturale si è formata attorno all'antica Cina, il Regno di Mezzo
    • Tutte le lingue dell'Asia orientale sono ricchissime di prestiti dal cinese.
    • La lingua cinese più parlata, il mandarino, concorre al titolo di lingua più parlata del pianeta.

Le sfere culturali sono delineate approssimativamente nella figura qui sotto.

Lingue del mondo e lingue mondiali

Si stima che al mondo si parlino oltre 6000 lingue diverse. Alcune lingue sono parlate da moltissima gente, altre invece da pochissime persone. I parlanti nativi e non nativi delle cinque lingue più diffuse al mondo costituiscono più della metà della popolazione del mondo. È impossibile includere tutte le lingue nella costruzione di una lingua globale a causa del loro grande numero. Per poterci lavorare, il numero di fonti linguistiche dovrebbe essere gestibile per una persona.

Quindi, quali lingue dovrebbero essere prese in considerazione?

Il Power Language Index (PLI) risponde a questa domanda. Si tratta di uno strumento che confronta l'efficacia delle lingue ed è stato creato dal Dott. Kai L. Chan. Confronta le lingue sul modo in cui forniscono a un parlante le seguenti cinque possibilità:

  1. Geografia: La capacità di viaggiare
  2. Economia: La capacità di partecipare alle attività economiche
  3. Comunicazione: La capacità di partecipare a un dialogo
  4. Conoscenza e media: La capacità di accedere alla conoscenza e ai media
  5. Diplomazia: La capacità di impegnarsi nelle relazioni internazionali

Chan crea una classifica delle lingue, basandosi su una combinazione delle possibilità sopracitate. Questa classifica è stata usata come riferimento nel pandunia.

Le principali fonti linguistiche del pandunia

La gran parte delle parole del pandunia vengono da 21 lingue ampiamente parlate come mostrato nella tabella qui sotto. Le lingue sono selezionate per rappresentare diverse famiglie linguistiche, diverse regioni geografiche e culture diverse.

La tabella seguente è ordinata seguendo la classifica del Power Language Index. Il numero di parlanti è preso dal Power Language Index e da Wikipedia.

Lingua Parlanti nativi Parlanti non nativi Classifica PLI Sfera culturale Famiglia linguistica
inglese 446 milioni 510 milioni 1 euro-americana indoeuropea
cinese mandarino 960 milioni 178 milioni 2 asiatica orientale sinotibetana
francese 80 milioni 192 milioni 3 euro-americana indoeuropea
spagnolo 470 milioni 70 milioni 4 euro-americana indoeuropea
arabo 295 milioni 132 milioni 5 afro-asiatica afro-asiatica
russo 150 milioni 115 milioni 6 euro-americana indoeuropea
tedesco 76 milioni 59 milioni 7 euro-americana indoeuropea
hindi-urdu 442 milioni 214 milioni 8 indiana e afro-asiatica indoeuropea
giapponese 125 milioni 1 milione 9 asiatica orientale nipponica
portoghese 215 milioni 32 milioni 10 euro-americana indoeuropea
cantonese 80 milioni ½ milione 11 asiatica orientale sinotibetana
malese 77 milioni 204 milioni 14 indiana e afro-asiatica malo-polinesiaca
coreano 80 milioni 1 milione 16 asiatica orientale coreanica
turco 82 milioni 6 milioni 18 afro-asiatica turca
persiano 56 milioni 21 milioni 29 afro-asiatica indoeuropea
bengali 210 milioni 19 milioni 30 indiana e afro-asiatica indoeuropea
swahili 20 milioni 80 milioni 37 afro-asiatica niger-congo
tamil 78 milioni 8 milioni 38 indiana dravidica
vietnamita 76 milioni 1 milione 43 asiatica orientale austroasiatica
hausa 51 milioni 26 milioni 114 afro-asiatica afro-asiatica
fula 42 milioni 10 milioni 119 afro-asiatica niger-congo

Queste rappresentano anche un buon mix di culture e regioni del mondo. La tabella qui sotto mostra il numero di nazioni per continente in cui le 21 fonti linguistiche hanno uno status ufficiale o nazionale.

Lingua America Europa Africa Asia Oceania
inglese 14 3 23 5 14
francese 2 5 21 1
spagnolo 18 1 1
portoghese 1 1 6 1
russo 2 3
tedesco 6
arabo 11 12
swahili 5
fula 3
hausa 2
turco 1 1
persiano 3
hindi-urdu 2
bengali 2
tamil 3
malese 4
mandarino 3
cantonese (1)
giapponese 1
coreano 2
vietnamita 1

Criterio di selezione delle parole

Ci sono molte parole internazionali, perche le lingue si influenzano le une le altre tutto il tempo. Alcune parole sono internazionali in Occidente, altre in Oriente e alcune sono addirittura globali. Il pandunia tenta di usare quante più parole internazionali, intercontinentali e globali possibile.

Le parole che sono specifiche di una certa cultura sono prese dalle lingue che rappresentano al meglio tale cultura.

Le parole per gli elementi della natura (per esempio specie vegetali e animali) sono prese dalla lingua parlata nella zona in cui si trova quell'elemento.

La prima domanda, quindi, è: la parola appartiene a una certa regione o cultura?

Sì. → Si seleziona la parola dalle lingue che sono importanti in quella regione o cultura.
No. → Si usa il seguente criterio di selezione.

  1. Si raccolgono le traduzioni di una data parola nelle 21 lingue elencate nel capitolo precedente usando dizionari elettronici o cartacei, Wiktionary, traduzioni automatiche affidabili o altri strumenti.
  2. Si identificano gruppi di parole simili.
    • Le parole simili possono essere storicamente correlate
    • o possono avere un suono simile per pura coincidenza.
  3. Si seleziona il gruppo di parole simili più internazionale.
    • Più è internazionale, meglio è.
    • Le parole migliori sono quelle interculturali.
    • Se non ci sono parole interculturali, si seleziona quella che è conosciuta dal maggior numero di parlanti nativi.
  4. Si seleziona una forma per la parola che rappresenti bene il gruppo e che si adatti bene al pandunia.

Normalmente una parola compare in almeno due fonti linguistiche. Nel caso in cui non ci sia una parola comune, si possono selezionare parole parzialmente simili. Solo come ultima risorsa si può accettare una parola esistente in una sola lingua.

Dati statistici delle parole


Figura 1. Questo istogramma mostra la percentuale delle parole base del pandunia che sono simili alla fonte linguistica.


Figura 2. Questo aerogramma mostra l'influenza che ciascuna fonte linguistica esercita sul pandunia.


Figura 3. Questo diagramma reticolare mostra quante parole del pandunia hanno in comune tra loro le fonti linguistiche.

La figura 3 è un diagramma reticolare delle 21 fonti linguistiche del pandunia. I cerchi simboleggiano le fonti linguistiche. Più è ampio il diametro, più sono le parole del pandunia che sono state prese da quella lingua. Le linee tra i cerchi indicano quante parole del pandunia hanno in comune le lingue collegate con la linea. Più la linea è spessa, più sono le parole che le lingue collegate hanno in comune tra loro e con il pandunia.

Esempi

Selezionare la parola per 'lingua'

Si cercano i primi candidati dalle lingue più parlate. La ricerca mostra che ci sono più parole che sono internazionali.

  • L'arabo لغة /luɣa/ è conosciuto anche in swahili lugha. È anche conosciuto in persiano e turco, ma con il significato di 'dizionario'.
  • Il persiano زبان /zæba:n/ si è diffuso in urdu e punjabi, tra le altre.
  • La parola latina lingua si trova nelle lingue romanze e si è diffusa nella gran parte delle lingue europee attraverso parole come linguistica e multilingue.
  • L'indoario भाषा /bʱaʂa/ si usa in hindi e bengali e si è diffusa in diverse lingue vicine, incluse il telugu, il tailandese e l'indonesiano.

La parola più diffusa tra queste è /bʱaʂa/. È riconosciuta praticamente ovunque in India, Indocina e nell'arcipelago malese, alcune delle aree più densamente popolate al mondo.

Lingua Parola orale Parola scritta
hindi bʱaʂa भाषा
punjabi bʱaʃa ਭਾਸ਼ਾ
gujarati bʱaʃa ભાષા
marathi bʱaɕa भाषा
bengali bʱaʃa ভাষা
telugu baʃa భాష
tailandese pʰa:sa: ภาษา
indonesiano bahasa bahasa
giavanese basa basa
sundanese basa basa

Come si può vedere, la stessa parola è scritta e pronunciata diversamente nelle varie lingue. Ciò è tipico delle parole internazionali. Vengono adattate in quasi ogni lingua al proprio sistema fonetico. Allo stesso modo è necessario adattare questa parola alle regole di scrittura e pronuncia del pandunia. Così la parola pandunia per lingua diventa basha.

Parole occidentali

Le parole tipicamente occidentali hanno questa struttura: prefisso + radice + suffissi. Di solito la radice termina in consonante.

Per esempio in spagnolo, la radice cort- (corto) può essere combinata con affissi per produrre diversi tipi di parole.

  • Aggettivi: corto (masc.), corta (fem.)
  • Sostantivi: cortedad
  • Verbi: acortar

Anche l'inglese utilizza degli affissi simili.

  • Aggettivi: short, shorter, shortest
  • Sostantivi: shortness, shorty
  • Verbi: shorten

Il pandunia prende in prestito le radici delle parole occidentali. Lo scopo è selezionare una forma che suoni familiare ai parlanti di più lingue possibile.

Parola pandunia Inglese Portoghese Spagnolo Francese Tedesco Russo
korte short curto corto court kurz korotkiy
nove new novo nuevo nouveau neu novîy
marche march marcha marcha marche Marsch marš
posta post (mail) (postal) posta poste Post počta

Parole sinitiche

Le parole sinitiche sono parole del cinese medio che sono oggi usate nelle lingue dell'Asia orientale, inclusi il cinese, il giapponese, il coreano e il vietnamita. Le parole sintiche sono parole monosillabiche o composti di elementi sillabici.

Il cinese medio aveva i toni lessicali. Il cinese moderno e il vietnamita hanno i toni, ma non sono gli stessi del cinese medio. Il giapponese e il coreano non sono lingue tonali, dunque hanno ignorato i toni. Anche il pandunia ignora i toni. (Ignorare i toni è più o meno lo stesso che ignorare l'accento tonico o l'accento musicale di altre fonti linguistiche.)

Il cinese medio aveva delle occlusive senza rilascio, che sono di solito scritte -p, -t e -k. Il cantonese, il vietnamita e il coreano le conservano perlopiù così com'erano. Il mandarino le ha eliminate. Il giapponese ha aggiunto una vocale per facilitare la pronuncia. Il pandunia mantiene le occlusive finali e aggiunge un semplice suffisso vocalico.

Radice pandunia Cantonese Mandarino Giapponese Coreano Vietnamita
sui sui shuǐ sui su thuỷ
jung zung zhōng chū jung trung
shim sam xīn shin sim tâm
mun mun mén mon mun (môn)
duge duk doku dok đọc
chuti cœt chū shutsu chul xuất

Esempi di parole globali

bir 'birra'

Lingua Forma orale Parola scritta
tedesco bi:ɐ Bier
inglese biəɹ beer
francese biɛʁ bière
italiano birra birra
turco bira bira
arabo bi:ra بيرَه
amarico bira ቢራ
rwanda bjere byere
swahili bia bia
hindi bijər बियर
indonesiano bir bir
giapponese bi:ru ビール
wu bi 啤(酒)
mandarino pʰi 啤(酒)

cha 'tè'

Lingua Forma orale Parola scritta
mandarino tʂʰa
giapponese tʃa
coreano tʃʰa
vietnamita tʂa trà
persiano tʃay چای‎
bengali tʃa চা
hindi tʃay चाय
russo tʃay чай
turco tʃay çay
arabo ʃay شاي
hausa ʃayi shayi
fula ata:yi ataayi
swahili tʃai chai
portoghese ʃa chá

motor 'motore'

Lingua Parola orale Parola scritta
spagnolo motor motor
inglese moʊtəɹ motor
francese motœʁ moteur
russo motor мотор
turco motor motor
persiano motor موتور
arabo mutu:r موتور
hindi motər मोटर
giapponese mo:ta: モーター
mandarino muotuo 摩托

Esempi di parole semiglobali

bandera 'bandiera'

Lingua Forma orale Parola scritta
portoghese bɐndeiɾa bandeira
spagnolo bandeɾa bandera
inglese bænəɹ banner
francese baniɛʁ bannière
indonesiano bəndera bendera
amarico bandera ባንዴራ
swahili bandera bandera
kongo bande:la bandêla

kamiza 'camicia'

Lingua Forma orale Parola scritta
italiano kamitʃa camicia
spagnolo kamisa camisa
portoghese kɐmiza camisa
francese ʃəmiz chemise
arabo qami:s قميص
amarico ʃəmiz ሸሚዝ
urdu qami:z قمیض
hindi qami:z क़मीज़
indonesiano kəmedʒa kemeja
filippino kamisa kamisa

Esempi di parole asiatiche meridionali

pal 'frutto'

Lingua Forma orale Parola scritta
hindi phal फल
bengali phal ফল
telugu phalamu
tamil palam பழம்
tailandese phon(la) ผน(ละ)

Esempi di parole asiatiche orientali

lai 'venire'

Lingua Forma orale Parola scritta
mandarino lai 来 (lái)
wu
cantonese loi
vietnamita la:i lại
coreano
giapponese rai

Esempi di parole dall'arabo

dua 'preghiera'

Lingua Forma orale Parola scritta
arabo duʿa: دعاء
persiano doʕa دعاء
turco dua dua
kazako duɣa дұға
indonesiano doa doa
hausa adduʕa addu'a
yoruba adura àdúrà

kitabi 'scritto'

Questa parola significa libro in molte lingue. La parola araba originale indica tutti i tipi di scritti.

Lingua Forma orale Parola scritta
arabo kita:b كتاب
persiano keta:b کتاب
urdu kitab کتاب
hindi kitab किताब
indonesiano kitab kitab
turco kitap kitap
oromo kita:ba kitaaba
swahili kitabu kitabu

Esempi di parole disseminate

jen 'persona, gente'

La parola jen è costruita a partire da diverse fonti non imparentate tra loro.

  • Asia orientale
    • mandarino 人 /ʐən/ (persona)
    • wu 人 /zəŋ/ (persona)
    • giapponese 人 /dʒin/ (persona, in alcuni composti)
  • Occidente
    • francese "gens" /ʒã/ (gente)
    • portoghese "gente" /ʒenti/ (gente)
  • Asia meridionale
    • hindi जन /dʒan/ (persona, gente)
    • bengali জন /dʒon/ (termine per gente)
    • tailandese ชน /t͡ɕʰon˧/ (persona, gente)
    • khmer ជន /cɔ:n/ (persona, gente)

kamar 'stanza, camera'

  • Occidente
    • italiano "camera"
    • portoghese "câmara" (camera)
    • spagnolo "cámara" (camera)
    • tedesco "Kammer" (camera)
  • Asia meridionale
    • hindi कमरा /kəmra:/ (stanza)
    • urdu کمرا /kəmra:/ (stanza)
    • malese "kamar" (stanza)

kata 'tagliare'

  • Occidente
    • inglese "cut" /kʌt/
  • Asia meridionale
    • hindi काटना /katna:/
    • bengali কাটা /kata/
  • Africa
    • arabo قَطَعَ /qaṭa’a/
    • swahili "-kata"
  • Asia orientale
    • wu 隔 /kɐʔ/
    • vietnamita "cắt" /kɐʔt/

amir 'ordine, comando'

In origine parola araba, è stata prestata all'Occidente come "emir" (comandante di una nazione islamica) e "ammiraglio" (comandante della marina).

  • Africa e Asia
    • arabo أَمْر‎ /ʾamr/
    • persiano امر‎ /amr/
    • turco "emir"
    • swahili "amri"
    • hausa "umarni"
  • Occidente
    • inglese "emir" e "admiral"
    • francese "amiral" (ammiraglio)
    • russo "эмир" (emiro)