Vai al contenuto

Filosofia del pandunia

Il pandunia si propone di essere una lingua semplice che connette le persone. Segue i principi della neutralità linguistica.

La neutralità linguistica implica che in una situazione ideale:

  1. Tutti possono imparare la lingua e possono farlo più o meno nello stesso tempo.
  2. Tutti partono dallo stesso livello per imparare la lingua.
    • A tutti risulteranno familiari più o meno la stessa quantità di parole, espressioni ed elementi grammaticali utili.
    • Nessuno è obbligato a imparare espressioni idiomatiche e irregolarità che risultano già familiari ad altri.
    • Nessuno è costretto ad apprendere molti nuovi suoni che risultano già familiari ad altri.
  3. Il linguaggio risulterà semplice per tutti.
  4. Il linguaggio risulterà logico per tutti.
  5. Tutti possono esprimersi in questa lingua con tranquillità.
  6. Tutti hanno la sensazione che la propria lingua e la propria cultura abbiano dato un contributo significativo alla lingua globale.

Naturalmente siamo consapevoli che "tutti" non include assolutamente tutti, ma dovrebbe includere gran parte delle persone del mondo. Nessun gruppo in particolare (es. Americani, Europei, Asiatici o Africani) dovrebbe essere favorito o escluso.